sabato 6 novembre 2010

Lima - Un anno dopo

Ebbene rieccoci in quel di Lima.
L'arrivo è stato quello che è stato, ossia potete immaginarvi quanto ero distrutta dopo una giornata intera passata in aereo. E la capitale peruviana mi ha accolto con il suo fantastico cielo grigio, taxi e tanto tanto traffico. Mi ci sarà voluta quasi un'ora per arrivare dall'aereoporto a casa.
Ad accogliermi ci sono state una ragazza francese e una ecuatoriana, tutte e due carinissime, e disponibili ad ogni mia richiesta.
La casa è vecchia e coloratissima, di queste finite e non finite: più tipicamente limeña di così proprio non poteva capitarmi. E poi è a Barranco, e la mia permanenza qui non poteva cominciare meglio.
Neanche arrivata e subito a pranzo con il mio professore per definire un po' i punti del lavoro di tesi. Arrivo all'università e da brava europea abituata all'ingresso libero avevo dimenticato i documenti a casa. Fortunatamente i contatti mantenuti in questo anno hanno fatto sì che riuscissi ad entrare cmq senza troppi problemi. Ho addirittura una scrivania tutta mia dove lavorare, pensa te, a Roma già è tanto se trovavo un posto con una presa libera.
Primo giorno e prima combi: oggi ci ho passato quasi un'ora e mezza, tra il traffico e mille processioni si Santos Señores Vattelapesca.
Carramba che sorpresa davanti al Metro di Barranco mercoledì sera con il caro Che, il mio fratellone di Buenos Aires che l'anno scorso si prese cura di me manco ci conoscessimo da una vita. Ieri sera visita di Carlita, la mammina eccezionale, birretta e nanna.
Lima. L'enorme immenso cantiere sempre aperto mi ha accolto a braccia aperte. Addirittura con un po' di sole in alcuni momenti della giornata.

E il primo essere vivente che mi ha fatto le feste quando sono arrivata: el perro peruano. E' talmente brutto che alla fine diventa bellissimo:



Che dirvi, da brava vegana non sono favorevole al mantenimento delle razze, tanto meno al loro commercio, ma questa varietà di coni è veramente buffa!!!!!!Senza manco un pelo sul corpo e sto crestino....un cane punk!!!!!!!!!
L'avventura limeña è appena cominciata. A presto tutti i dettagli. Stay tuned.

lunedì 1 novembre 2010

CountDown- Meno zero

Ci siamo ragazzi, la sottoscritta domattina all'alba se ne vola alla volta del Perù.
Purtroppo il tempo è quello che è, e tanto per dire, Roma mi saluta con la pioggia, io rispondo andandomene di nuovo verso l'estate, e si può proprio dire un'estate ai tropici.

Un anno dopo esatto, si richiude la parentesi romana per riaprire quella sudamericana. Quest'anno è stato fatto veramente di tante cose, tra lavoro e ricerche universitarie, imparare a creare pagine web, un nuovo piercing e ben 2 nuovi tattoos. E mille e mille serate in quel di Trastevere a servire litri di mojito. Che poi io manco me lo bevo, pensa te.

Purtroppo io tendo al vagabondaggio serio, e già che sono stata qui un anno intero è un bel passo avanti.

Devo essere sincera, un po' mi dispiace chiudere alcuni capitoli. Perché anche se a volte mi hanno fatto sklerare a morte, le persone che mi sono state accanto, chi più chi meno, un po' mi mancaranno. Almeno le prime 2 ore, poi vi prometto che vi dimenticherò in bar di Barranco grazie a litri di pisco e ginger ale.

Mille mille scuse a chi non sono riuscita a salutare di persona. Questo post è dedicato principalmente a loro.

A giorni quindi apriremo il capitolo Lima. Stay tuned.

Baci baci baci.